Tariffe Nette in vendita su Internet

Parlando con alcuni colleghi, ci siamo trovati su un problema che penso affligga molti altri hotel: il fatto che sempre più velocemente nascano siti che vendono su internet le tariffe nette (con mark-up non elevati) che vanno a distruggere la politica Best Available Rate che invece abbiamo sul sito o sui maggiori portali.

Ho pensato di riportarvi la mia esperienza, sperando che i miei tentativi di arginare questo fenomeno vi siano utili a fare altrettanto!

Sicuramente il caso più eclatante è Octopus, dietro il quale c'è Gulliver. A dispetto di quello che pensavo, è stato il più facile da risolvere: una volta che sono riuscito ad ottenere l'accesso all'extranet, è stato possibile impostare la tariffa a cui Octopus deve vendere su Internet. Incredibile, a parte la lentezza dell'aggiornamento (a volte anche 48h), la tariffa pubblicata da Octopus è veramente quella inserita!

A questo punto mi sono concentrato sui siti suggeriti da Trivago che mi sembra il metamotore che sta più prendendo piede:

Easy Click Travel: compariva sempre per primo, in quanto applicava un mark-up molto basso (sotto il 15%). Dietro questo sito c'è Tourico, che però, a fronte della minaccia nostra di chiudere il contratto, ha subito inibito la vendita a Easy Click Travel. RISOLTO !


GTAHotels: il nome è fuorviante, non ha nulla a che fare con Gulliver. Compra dai grossisti più disparati, e ricarica circa di un 30%. Il sito è facile da usare, e le tariffe sono cancellabili/modificabili senza penale fino a 3 giorni dall'arrivo, quindi sono un concorrente pericoloso! Il percorso è stato il seguente:

  • Primo Acquisto: tariffa comprata da Miki Travel. Ricevuta la nostra segnalazione/minaccia Miki gli ha chiuso la vendita
  • Secondo Acquisto: tariffa comprata da Travco. Ricevuta la nostra segnalazione/minaccia Travco gli ha chiuso la vendita (quelli di Travco sono stati molto collaborativi)
  • Terzo Acquisto: tariffa comprata da Italcamel. Ricevuta la nostra segnalazione/minaccia Italcamel gli ha chiuso la vendita (ma polemizzando un pò secondo la teoria "una vendita è sempre una vendita"....mah...
  • Quarto Acquisto: tariffa comprata da Kuoni. Kuoni ha dato supporto, ma sono ancora in attesa della risoluzione


Otel.com:
Compra dai grossisti più disparati, e ricarica circa di un 30%. Anche questo sito è facile da usare, e le tariffe sono cancellabili/modificabili senza penale fino a 3 giorni dall'arrivo, quindi sono un concorrente pericoloso!

  • Primo Acquisto: tariffa comprata da Miki Travel. Ricevuta la nostra segnalazione/minaccia Miki gli ha chiuso la vendita
  • Secondo Acquisto: tariffa comprata da Travco. Ricevuta la nostra segnalazione/minaccia Travco gli ha chiuso la vendita (quelli di Travco sono stati molto collaborativi)
  • Terzo Acquisto: tariffa comprata da Kuoni. Kuoni ha dato supporto, ma sono ancora in attesa della risoluzione


OnHotels e Skoosh:
ricaricano circa di un 30-33%. Rispetto ai primi, questi siti sono meno user-friendly, e soprattutto hanno penali di cancellazione (10-15€ o il 10% del totale) anche per le cancellazioni effettuate poche ore dopo. Al Primo acquisto, risultava che comprassero da Hotelbeds. Essendo loro stessi presenti su internet con un portale, hanno immediatamente bloccato la vendita a questi siti. Ora devo procedere con altri acquisti.

eHotel: in maniera abbastanza disonesta, si presentano come operatore che lavora con in business traveler, e quindi richiede una tariffa corporate...peccato che questa tariffa la rivenda su internet! l'ho trovato oggi mentre rinnovavo le tariffe corporate nei gds...vediamo cosa succede quando li contatto!

Atrapalo: il bello è che con questi abbiamo fatto anche la connessione XML....poi scopro che vendono le tariffe nette....secondo loro è perfettamente normale...comunque vi aggiornerò non appena parlerò con una responsabile. Comunque sono talmente scarsi che non hanno prodotto nemmeno una prenotazione al momento.


Stampa Stampa | Mappa del sito
© Piergiorgio Schirru via dei chiaramonti 7 00148 roma Partita IVA: 122810610007